Piazza del Plebiscito

piazza-plebiscito

La piazza del plebiscito è stata ubicata nel centro della città e ospita la basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Salerno, il Palazzo Reale e il Palazzo della Prefettura. Durante molti secoli questa piazza ebbe una funzione irregolare all’interno della quale vennero organizzate svariate feste popolari. La struttura venne regolarizzata nel corso del Seicento, successivamente alla costruzione del nuovo Palazzo Reale, seguendo il progetto di Domenico Fontana. Arrivando alla metà del Settecento continuarono le trasformazioni della piazza grazie al lavoro portato avanti dagli architetti che stavano lavorando sul Palazzo Reale. Successivamente la forma della piazza venne modificata radicalmente durante il periodo napoleonico, nel corso dei primi anni dell’Ottocento. I re francesi ordinarono di demolire svariati edifici ad uso religioso per erigere palazzi statali e far sì che la piazza si inserisse in modo ideale all’interno del contesto urbanistico cittadino.

La basilica di San Francesco di Paola si inserisce centralmente nel colonnato che domina la piazza, si tratta dell’elemento architettonico più importante e venne eretta sotto il regno di Ferdinando I, come ex voto dopo la conquista del regno di Napoli successiva alla dominazione francese.